Come Fare Sembrare la Casa più Grande

Vorrei più spazio in cucina, un pensiero ricorrente per molti di noi, dico bene? Be’, tutti vorremmo una cucina gigante, in cui piazzare un’isola di cottura super attrezzata che ricordi una delle postazioni di Masterchef. Ma ahimè non in tutti gli appartamenti cittadini è possibile. Spesso dobbiamo destreggiarci con angoli cottura o cucine microscopiche. Oggi però compiremo insieme una mgia, trasformando il nostro laboratorio culinario in miniatura in una bella cucina funzionale e spaziosa. Come? Ecco alcune idee.

Sfruttate bene gli spazi. In una cucina di dimensioni ristrette ogni angolo e ogni centimetro ben usati fanno la differenza. Quindi non affollare la stanza di mobili e sfrutta le altezze, non ricorrendo a pensili ingombranti, ma a mensole e binari che potranno aiutarti a tenere a portata di mano tutto l’occorrente per le tue sessioni di cucina. Prediligi mobili funzionali a pezzi ricercati e costosi: ciò non significa per forza dover rinunciare al buon gusto e al design, ma la prima esigenza da soddisfare in ambienti stretti è quella di riuscire a ricavare il maggiore spazio possibile per pentole e dispensa. Infine punta su colori chiari in modo da giocare sull’effetto profondità che colori pastello e bianco possono dare ad un ambiente piccolo.
Il metodo perfetto per caricare la lavastoviglie? Scoprilo

Angoli, mensole e binari. Questi saranno i vostri alleati nella battaglia fra voi e lo spazio. Scegliendo un pratico binario da fissare al muro con delle viti, potrete sfruttarlo per agganciarvi mestoli e utensili che avete bisogno di prendere al volo mentre fate saltare un’omelette o se state per servire degli spaghetti. Le mensole vi serviranno per preparare una graziosa dispensa a vista in cui inserire scatole di latta colorata, boccioni in vetro con biscotti o contenitori trasparenti per pasta e spezie. Infine sfruttate gli angoli con mobili creati ad hoc per non sprecare nemmeno un centimetro: ripiani estraibili o angoli girevoli vi aiuteranno a creare altre soluzioni per conservare pentole e piatti.

Tavolo e scolapiatti. Se nonostante lo spazio ridotto avete deciso di consumare i pasti nella vostra cucina (o se siete costretti a farlo), scegliete un tavolo pieghevole che, all’occorrenza, possa raggiungere le dimensioni più adatte a trasformarsi in un piano d’appoggio. Inoltre tra i pensili che farete montare, non fate inserire uno scolapiatti nascosto: preferite una rastrelliera da posare sul piano d’appoggio accanto al lavandino in modo da poterla richiudere e sfruttare il pensile per conservare piatti e bicchieri.
Le caratteristiche della sedia perfetta per la scrivania? Queste

Fai scomparire la cucina! Esatto, si tratta proprio di compiere un gioco di prestigio. Per farlo vi basteranno delle ante di legno o una porta a scomparsa dietro cui nascondere i fornelli e lasciare a voi la possibilità di renderli visibili solo quando vi serviranno. In questo modo avrete un ambiente più ordinato. Non dimenticate mai questa parola: ordine. Sarà proprio questo il più importante trucco per rendere la vostra cucina spaziosa e luminosa.

Lascia un commento