Come Trovare un Guasto sui Circuiti Elettrici

Quando un apparecchio elettrico smette di funzionare per poterlo riparare devi prima capire da cosa dipende il guasto e su quale parte del circuito elettrico è localizzato. Per fare questo prima di tutto stacca l’ apparecchio dalla presa della corrente. Poi segui le istruzioni di questa guida per imparare ad esaminare il circuito alla ricerca di ciò che non va.

Per controllare un circuito elettrico hai bisogno di due piccoli strumenti indispensabili: Il tester, chiamato anche apparecchio per la prova di continuità e il cacciavite cercafase. Se hai problemi con una lampada da tavolo che non si accende, controlla prima di tutto la lampadina e accertati che funzioni. Appurato che il problema è sul circuito, togli la lampadina e accendi la lampada. Appoggia la punta del cacciavite cercafase prima su uno e poi sull’ altro morsetto del portalampada.

Se la lampadina che c’è all’interno del manico del cacciavite si accende, significa che la corrente arriva al portalampade ma non alla lampadina e quindi, i morsetti del portalampade non fanno contatto con i terminali della lampadina. Se il neon del cercafase non si accende, stacca la spina e controlla i suoi collegamenti interni e, se sono a posto, prova ad inserire in quella presa un altro apparecchio. Se funziona vuol dire che il problema è nel cavo della lampada.

Appurato questo, stacca il cavo dalla spina e dalla lampada e collega i conduttori ai morsetti del tester: uno farà accendere la lampadina del tester e l’ altro invece no. In questo caso ti conviene sostituire il cavo per risolvere il problema. Se decidi di sostituire solo il pezzo di cavo rotto, ricorda di collegarlo con un connettore e mai solo con il nastro isolante. Se invece il guasto non è nel cavo, controlla l’ interruttore per accendere e spegnere con l’ aiuto del tester.